Tag

workshop Archivi - Francesco Giannico

Invisible Cities

By | News

TRIESTE SOUNDSCAPE PROJECT – WORKSHOP IN ECOLOGIA ACUSTICA
AIPS; Francesco Giannico; Alessio Ballerini; Nicola Di Croce

Il Paesaggio Sonoro è un bene culturale invisibile in continua evoluzione. Secondo Murray Schafer, i suoni dellʼambiente fin dai primordi della storia dellʼuomo non costituiscono soltanto unʼidentità culturale e sociale, ma possiedono delle valenze di natura cosmica. Partendo da questo presupposto il workshop mira alla creazione di un gruppo di lavoro che realizzerà, tramite la pratica delle “soundwalks” (passeggiate sonore) e con registratore digitale alla mano, una mappatura sonora della città, e delle “città” che essa contemporaneamente esprime. Gli iscritti al workshop saranno guidati in un tour cittadino dove, muniti di registratore digitale, campioneranno il paesaggio sonoro del territorio oggetto di studio ed impareranno ad ascoltarne i dettagli, a metterli in relazione al contesto di origine: sveleranno le trame che legano ogni suono al suo territorio fisico e culturale.

DOCENTI

Archivio Italiano Paesaggi Sonori è un collettivo nazionale di soundscapers italiani nato nel 2010 e costituitosi associazione nel dicembre 2013. Lʼintento del gruppo è quello di promuovere la cultura dei paesaggi sonori e i soundscapers italiani, performers/musicisti che si cimentano in live electronics e creano installazioni artistiche audiovisive connesse al concetto di soundscape composition. Sito web:www.archivioitalianopaesaggisonori.it

Francesco Giannico Laureato in Musicologia con una tesi in Storia della Musica per Film, specializzatosi presso l’Università di Lecce in Design e Nuovi Media e successivamente in Sound Design, è un musicista elettroacustico e videoartista. Negli ultimi anni ha focalizzato la sua attenzione sul concetto di paesaggio sonoro dando vita nel 2008 al Laboratorio di Ecologia del Suono nella città di Taranto per mezzo del quale realizza il progetto di soundscaping “Taranto Sonora”. E’ cofondatore assieme ad Alessio Ballerini del Network AIPS Archivio Italiano del Paesaggio Sonoro. Tra i suoi lavori “Urban Sounds from the Factory City” un’installazione audio/video in collaborazione con la performer Amy Denio basata sul riprocessamento dei campioni audio dell’Ilva di Taranto, il noto colosso industriale, ottenuti grazie ad un software che trasforma il codice binario di immagini jpeg prelevate da google earth in campioni audio indefiniti.

Alessio Ballerini Sound e multimedia artist, usa computer e periferiche esterne per creare suoni sperimentali ed elettroacustici, minimali e multistratificati. Esplora paesaggi reali e immaginari utilizzando field recordings, chitarra, piano e composizioni digitali, dove il suono trova la sua bellezza negli armonici ambient del substrato. Eʼ stato membro del collettivo cinematografico Postodellefragole dal 2004. Fonda nel 2010 AIPS – Archivio Italiano Paesaggi Sonori – assieme ad altri soundscapers italiani. Ha collaborato e diviso il palco con Alva Noto, Lawrence English, Oval, Retina, Enrico Coniglio, Senking, Erik Skodvin, Giuseppe Cordaro, Francesco Giannico, TU M’, Pietro Rparbelli.

Nicola di Croce è un musicista, architetto e ricercatore con base a Venezia. Il suo principale interesse di ricerca parte dal rapporto tra suono e territorio. La pratica dell’ascolto e della registrazione ambientale portano insieme ad una nuova percezione del contesto urbano e rurale, dove il linguaggio sonoro diventa un veicolo narrativo e progettuale: frammenti da rieditare come strumenti essenziali per la comprensione e la ridefinizione dello spazio circostante. Ha pubblicato diversi album acustici ed elettronici collaborando con un gran numero di musicisti, ha composto le musiche per svariati cortometraggi, installazioni e produzioni multimediali e lavorato per prestigiose istituzioni culturali come la Biennale di Venezia. È attualmente dottorando di ricerca in Pianificazione Territoriale presso lo IUAV, portando avanti una ricerca sulla cultura orale nelle aree marginali italiane. Si è laureato in architettura a Ferrara, ha collaborato in Cina con l’International Laboratory of Architecture and Urban Design (ILA&UD) e lavorato come architetto e urbanista a Roma e Berlino.

PROGRAMMA DETTAGLIATO

1. Presentazione Gruppo di Lavoro
2. Introduzione al Paesaggio Sonoro
3. Tecniche basilari di registrazione digitale
4. Soundwalks
5. I Formati audio, Il posizionamento dei Microfoni , un esempio economico e popolare di registratore digitale: “Lo zoom”
6. Soundscaping e tecniche di rappresentazione sonora
7. Le Soundwalks
8. Ascolti dedicati, riduzionismo e sintesi del paesaggio sonoro, macrovisione dell’ascolto/ascolto d’insieme: piccoli suoni, piccoli spazi, grandi suoni, grandi spazi

A CHI E’ RIVOLTO

Il Workshop è rivolto a tutti , non è necessario avere competenze specifiche in ambito musicale, lo scopo del workshop è quello di avvicinare le persone al tema del paesaggio sonoro e nello specifico evidenziare i mutamenti in atto nella città tenendo presente che il paesaggio sonoro è un bene culturale invisibile in continuo cambiamento.

NUMERO PARTECIPANTI

10 min – 30 max

LOCATION

Trieste, Piazza Cavana, Knulp

GIORNI

2 gg; 3-4 giugno

MAGGIORI INFORMAZIONI

www.archivioitalianopaesaggisonori.it

NOTE

A seguito del workshop vi sarà la creazione di un evento performativo realizzato con la partecipazione degli iscritti utilizzando il materiale raccolto nelle soundwalk. Verrà realizzata una performance live collettiva sotto la guida del docente, verrà di fatto costituito un piccolo ensemble improvvisativo che munito di laptop e con un codicillo concordato preventivamente col docente ed i compagni di corso si esibirà in una improvvisazione “controllata”.

COSTO
80 €

MODALITA’ D’ISCRIZIONE

Le iscrizioni ai workshop a pagamento chiudono il 18 maggio.
Per iscriversi è necessario effettuare un bonifico bancario versando l’intera quota del workshop. Successivamente inviare una mail a info@invisiblecities.eu indicando: nome, cognome, titolo del workshop e allegare copia del bonifico bancario.

ASSOCIAZIONE QUARANTASETTEZEROQUATTRO
Unicredit Banca, Agenzia Gorizia Corso Italia
IBAN: IT 86 V 02008 12400 000101174360
OGGETTO: Quota workshop Invisible Cities

locandina vibrations workshop follonica

Vibrations

By | News

VIBRATIONS – IL PAESAGGIO SONORO SULLA STRADA DEL FERRO – WORKSHOP + LIVE

MAX 20 POSTI

SCADENZA ISCRIZIONI 25 MAGGIO

SCONTI PER CHI S’ISCRIVE ENTRO APRILE

dal 5 al 7 Giugno 2015- in collaborazione con Comune di Follonica, Associazione RealGiallu. Istituzione Comunale Es, Associazione BACO.

Docente: Francesco Giannico
www.francescogiannico.com

Partendo dalla storia del Parco Archeologico di Baratti-Populonia e dell’area dell’Ex-Ilva a Follonica, il workshop in ecologia acustica ha come finalità un lavoro di mappatura sonora al loro interno.

Attraverso la pratica delle soundwalks, gli iscritti al workshop saranno guidati in un tour delle due aree e saranno muniti di registratore digitale con il quale campioneranno il paesaggio sonoro del territorio oggetto di studio. Tramite l’utilizzo di microfoni a contatto, verranno inoltre studiate le vibrazioni di questi luoghi “ferrosi”. Il workshop è rivolto a tutti: non è necessario (in nessun modo) avere competenze specifiche in ambito musicale. Lo scopo del workshop è quello di avvicinare le persone al tema del paesaggio sonoro e nello specifico riscoprire un’attività lavorativa che ha permesso a Populonia prima e Follonica dopo di crescere e svilupparsi.

*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/

OBIETTIVI SPECIFICI DEL WORKSHOP

1. Sviluppo delle capacità analitiche e di classificazione dei suoni dell’ambiente in termini ritmici, melodici, timbrici, di altezza, intensità e dinamici (suoni “fermi” o suoni “in movimento”, suoni in ambienti chiusi);

2. stimolare la capacità di associare eventi sonori a segni grafici o colori;

3. stimolare la capcità di riprodurre e organizzare i suoni dell’ambiente con strumenti convenzionali e non.

*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/

FINALITÀ

1. Promozione e valorizzazione del territorio

2. realizzazione – attraverso il portale www.archivioitalianopaesaggisonori.it– di una mappa sonora di comunità fruibile online.

*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/

PROGRAMMA DEL WORKSHOP

Primo giorno (mattina)
• presentazione Gruppo di Lavoro
• Introduzione al paesaggio sonoro
• tecniche basiliari di registrazione digitale

Primo giorno (pomeriggio)
• Soundwalk a Populonia

Secondo Giorno (mattina)
• Formati audio, posizionamento, lo zoom H4
• Soundscaping e tecniche di rappresentazione sonora

Secondo Giorno (pomeriggio)
• soundwalk nell’area ex-Ilva a Follonica

Terzo Giorno
• ascolti dedicati. riduzionismo e sintesi del paesaggio sonoro, macrovisione dell’ascolto/ascolto di insieme: piccoli suoni, piccoli spazi, grandi suoni, grandi spazi.

LIVE nel giardino del Casello Idraulico a Follonica (verrà realizzata una performance live collettiva sotto la guida del docente). Verrà di fatto costituito un piccolo ensemble improvvisativo: gli studenti, muniti di laptop e con un codicillo concordato preventivamente col docente e gli iscritti, si esibiranno in una improvvisazione “controllata”.

Il workshop si svolgerà nei giorni 5-6-7 Giugno 2015. Le lezioni si terranno ogni giorno dalle ore 11:30 alle 13:30 e dalle 15:00 alle 17:00.

*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/

COME ISCRIVERSI
L’iscrizione avviene unicamente online attraverso l’apposito modulo d’iscrizione e che trovate a questo indirizzo:

http://www.archivioitalianopaesaggisonori.it/archivio/webform/iscrizione-vibrations-la-strada-del-ferro

Il termine ultimo è il 25 Maggio (salvo proroghe). Il workshop è aperto a tutti sino ad esaurimento dei posti disponibili (15) e previo il pagamento di una quota di euro 120 per ciascun iscritto (ad eccezione di tutti quei casi rientranti nella casistica delle “agevolazioni” indicata nel paragrafo sottostante). Per l’iscrizione è necessario, oltre a compilare il form sottostante con i propri dati, allegare una copia del pagamento riportante l’anticipo di euro 50 ed un proprio documento d’identità. Il saldo + eventuale sconto verrà formalizzato in sede il primo giorno di workshop.
Il Workshop è tenuto da Francesco Giannico, musicologo, musicista elettroacustico e videoartista coofondatore di Archivio Italiano Paesaggi Sonori, Oak Editions, AudioPath.

*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/

AGEVOLAZIONI:
Gli sconti possibili sono:

1) Del 30% per chi s’iscrive entro il 30 Aprile (farà fede la data di arrivo del modulo)
2) Del 20% per gli under 30 (farà fede il documento di riconoscimento)
3) Del 15% per chi s’iscrive in coppia (indicando nella causale del bonifico la dicitura: ” SCONTO COPPIA – ISCRIZIONE VIBRATIONS + NOME ISCRITTO + NOME AMICO ISCRITTO”

N.B.Gli sconti non sono cumulabili

N.B. Gli iscritti al workshop a cura di Cristiano Bocci “I Colori della Musica Elettronica” possono frequentare gratuitamente “Vibrations-La Strada del Ferro”

*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/*—/

PER INFORMAZIONI

Francesco Giannico: 3495012612 – info@francescogiannico.com |www.francescogiannico.com

Cristiano Bocci: 3332167046 – info@cristianobocci.com |www.cristianobocci.com

Bologna Soundscape Project

By | News

WORKSHOP IN ECOLOGIA ACUSTICA BOLOGNA SOUNDSCAPE PROJECT

IL WORKSHOP E’ STATO RIMANDATO IN DATA 20 APRILE A CAUSA DI PROBLEMI TECNICI

E’ PERTANTO FISSATA LA NUOVA DEADLINE PER LE ISCRIZIONI AL 16 APRILE 2013

Media Partners:DOCUSOUND.IT |MUSICAELETTRONICA.IT |ILSOSTENIBILE.IT |

Sabato 20 Aprile 2013 Adiacenze ospiterà il workshop Bologna Soundscape Project tenuto da Alessio Ballerini e Francesco Giannico, il primo film maker e sound designer già protagonista della mostra personale Human Tree(Adiacenze, 15 dicembre 2012 – 12 gennaio 2013) , il secondo sound designer e videoartista.

Dopo le esperienze romane realizzate al Pigneto e nel quartiere San Lorenzo, i due fondatori e coordinatori dell’Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori (Aips, http://www.archivioitalianopaesaggisonori.it) realizzeranno a Bologna la mappatura sonora del centro storico con l’ausilio dei partecipanti al workshop. Il risultato della mappatura verrà resofruibile online sul sito archivioitalianopaesaggisonori.it .

In un momento in cui l’ecologia acustica e il rapporto tra paesaggio sonoro e percezione è un tema molto discusso, Ballerini e Giannico si inseriranno nel contesto del centro storico di Bologna per mappare i suoni nel cuore della zona T durante una giornata del TDay (chiusura al traffico delle vie centrali di Bologna). Le registrazioni audio effettuate durante la passeggiata verranno poi utilizzate dagli stessi partecipanti sotto la guida dei due coordinatori per una performance serale all’interno degli spazi di Adiacenze.

A chi è rivolto


Il workshop è rivolto a tutti. Nelle passate edizioni hanno partecipato psicologi, studenti, ingegneri, architetti, musicisti e interessati. Non è richiesta pertanto alcuna preparazione specifica sull’argomento, in sede verranno fornite tutte le basi per poter affrontare al meglio la giornata.

Struttura del workshop


Il workshop è full immersion e comprende tutta la giornata. Dalle 10 del mattino e per tutta la mattinata si svolgerà la parte teorica: si parlerà dei concetti di ecologia acustica, paesaggio sonoro, il soundscaper e di come creare utilizzando i suoni campionati. Ai fini della performance serale, si studierà il software che verrà utilizzato per rielaborare le sonorità campionate, pertanto è auspicabile che i partecipanti siano muniti di computer portatile (mac o pc).

Nel pomeriggio si svolgerà la sound-walk (passeggiata sonora) durante la quale, registratore digitale alla mano, verranno campionati dei punti prefissati nel centro della città di Bologna, per poi cominciare a prepararsi tecnicamente al live-set serale.

Dove e quando


Il workshop avrà luogo dalle 10 alle 20 di sabato 20 Aprile 2013 presso lo spazio espositivo Adiacenze (Piazza San Martino 4f) per poi svilupparsi all’interno della T pedonale del centro storico di Bologna. La performance serale inizierà alle ore 21 presso l’Associazione Culturale Adiacenze.

Costi e prenotazione


Il workshop ha un costo di 90 euro per l’intera giornata (quota riservata agli associati di Adiacenze; per i non associati è prevista una quota aggiuntiva di 15 euro per associarsi).

Per iscriversi è sufficiente inviare l’application form in allegato (in fondo alla pagina) via e-mail all’indirizzo info@adiacenze.it specificando i dati personali e una copia del documento d’identità, e versare l’anticipo del 50% della somma entro il 16 aprile 2013 sul conto corrente della Banca Carige, Filiale di San Giovanni in Persiceto (BO), intestato all’Associazione Culturale Adiacenze, iban:

IT81 S034 3137 0600 0000 0138 180

indicando i riferimenti del pagamento (Anticipo Workshop Marzo 2013).

Il numero massimo di iscritti è di 30 persone (il workshop sarà attivato con un numero minimo di iscritti pari a 15). È richiesto ai partecipanti di portare il proprio pc/mac.

In caso di rinuncia non verrà restituito l’anticipo.

Agevolazioni


Coloro che s‘iscriveranno in coppia al workshop avranno diritto ad uno sconto del 25% a testa.

Chi viene da fuori Bologna potrà usufruire di uno sconto sempre del 25%.

Gli sconti non sono cumulabili

Informazioni aggiuntive


Il workshop è tenuto da  Alessio Ballerini e Francesco Giannico, musicisti elettroacustici e coordinatori dell’Archivio Italiano Paesaggi Sonori  e sarà il primo di una serie di workshop tenuti all’interno dello spazio espositivo Adiacenze che avranno luogo durante tutto il 2013.

Durante la giornata del workshop sarà presentata l’installazione La Radio A Pedali, un progetto prodotto da Radio Papesse in collaborazione con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e RAI Radio3.
La Radio A Pedali è un progetto partecipativo con cui Radio Papesse ha voluto innescare una riflessione sui concetti di energia – rilasciata da arte e cultura – e sosnenibilità sia culturale che ambientale.
“In occasione della Notte Bianca di Firenze, il 30 giugno 2011, abbiamo invitato chiunque volesse, a unirsi a noi in una parata in bicicletta, con la sola condizione di portare con sè una radio sintonizzata su RAI Radio3, che quella sera avrebbe trasmesso in diretta il concerto in programma al Teatro Comunale di Firenze: musiche di Beethoven e Liszt interpretate dall’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Zubin Metha con Daniel Barenboim al pianoforte solista.
Per tenere traccia dell’evento abbiamo invitato il musicista e sound artist Alessio Ballerini a registrare i suoni della parata e il lavoro che ha realizzato per Radia – oltre alla cartolina sonoradell’evento – è solo una parte di un articolato progetto sonoro che è ancora in via di sviluppo…”
Maggiori info: http://www.alessioballerini.com/ballerini-laradioapedali.html

Informazioni 

Per info: Adiacenze, Piazza San Martino 4f, 40126 Bologna, Italy, www.adiacenze.it

APPLICATION 


http://www.archivioitalianopaesaggisonori.it/archivio/sites/default/files/application.pdf