‘Talking Records’ ­ Workshop
Paesaggi sonori e antropologia visuale all’interno delle aree mercato rionali

a cura di Francesco Giannico e Angelo Romano
durata: 6 ore (3 ore al mattino + 3 pomeriggio + 2 ore
performance collaborativa serale)

Lo scopo del workshop è quello di rappresentare , attraverso il suono e la fotografia, una zona della propria città. Nello specifico, si prenderà come riferimento il mercato coperto di Santa Scolastica (via Giovanni XXIII) al quartiere Carrassi di Bari. La scelta del mercato rionale come luogo di studio risiede essenzialmente nel suo carattere distributivo: grazie a un ottimo rapporto qualità/prezzo per i suoi frequentatori e alla sua natura estremamente territoriale, rappresenta uno spazio dotato di forte vitalità.

Ogni partecipante, munito di registratore digitale e/o di smartphone, documenterà il paesaggio sonoro circostante durante l’attività di soundwalk (passeggiata sonora) all’interno del mercato.

Contestualmente, verrà svolto un lavoro di documentazione fotografica, il cui risultato rappresenterà il completamento per l’evento performativo serale.

LIVE PERFORMANCE SERALE
A chiusura del tutto, i partecipanti lavoreranno dal vivo i campioni audio registrati durante la giornata in un live elettroacustico supportati dalla proiezione del racconto fotografico e antropologico che si concentrerà sul sistema di relazioni di un luogo e i suoi tratti identitari.

IN BREVE
La giornata sarà così organizzata: 2 ore di incontro frontale presso la Mediateca Regionale Pugliese, successivamente 2 ore di soundwalk presso il mercato coperto di Santa Scolastica.
Nel pomeriggio, presso la stessa mediateca, verrà svolto il lavoro di editing delle tracce audio registrate in modo da estrarre materiale utile sia alla creazione di una soundtrack per il racconto fotografico (da caricare online), sia per la parte performativa serale (il materiale raccolto dai tutor verrà rielaborato in chiave elettroacustica).

A CHI SI RIVOLGE
Il Workshop è rivolto a tutti, non è necessario avere competenze specifiche sugli argomenti oggetto di discussione.

MATERIALE OCCORRENTE
Consigliato ma non obbligatorio:­ registratore digitale di qualsiasi tipo (verrà comunque messo a disposizione dal tutor), in alternativa può essere usato uno smartphone; un paio di cuffie (di qualsiasi tipo); un portatile per il lavoro di editing al pomeriggio e per poter utilizzare il software con cui verrà affrontato il live serale.

ISCRIZIONI
Il workshop prevede una quota d’iscrizione di 35 euro ed un numero massimo di 15 iscritti per un impegno giornaliero complessivo di 8 ore.

Per iscriversi è necessario compilare il form online su www.francescogiannico.com e compilare il form in tutti i suoi campi e allegare la copia in pdf o jpg del pagamento (bonifico o transazione paypal).

FINALITÀ
-Studio e analisi del territorio e delle relazioni al suo interno attraverso l’uso suono e della fotografia.
-Realizzazione di una performance live collaborativa.

PROGRAMMA DEL WORKSHOP
ore 10:00 – 12:00
incontro presso la Mediateca Regionale – incontro frontale sui seguenti argomenti:

1)Costruiamo col suono (come usare le registrazioni ambientali per fare musica);
3)Registro quello che mi piace (il suono che secondo me caratterizza un dato luogo);
3)Le passeggiate sonore (soundwalk);
4)Cosa usare per registrare: microfoni digitali e smarphone;
Come far musica insieme usando il ‘paesaggio sonoro’

ore 12:00 – 14:00
soundwalk presso il mercato coperto di Santa Scolastica

ore 14:00 – 15:00
pausa pranzo

ore 15:00 – 17:00
editing del materiale registrato presso la Mediateca Regionale
montaggio del videostill

ore 16:30 – 18:30
prove per la performance live collaborativa

ore 20:30 – 21:30
Live Performance elettroacustica

INFO SUL WORKSHOP
info@francescogiannico.com – angelo.romano76@gmail.com
www.francescogiannico.com/talking-records
349/5012612

I TUTOR
FRANCESCO GIANNICO (Taranto, 1979), musicologo, musicista elettroacustico e webdesigner. <<Un’attenzione quasi maniacale a ciò che è “paesaggio sonoro” (studiato, reinterpretato, stravolto); un lungo elenco di collaborazioni con campioni della sperimentazione italiana e mondiale (a partire da Bruno Dorella ed Amy Denio); l’attenzione e i lusinghieri riconoscimenti datigli da un gigante come Thurston Moore dei Sonic Youth”(de Robot Festival 2013 – Bologna)>>. Laureato in musicologia con una tesi in Storia della Musica per Film e successivamente specializzatosi in Design e New Media e Progettazione Culturale, nel 2010 fonda AIPS, l’archivio italiano dei paesaggi sonori con A.Ballerini con cui da vita 3 anni dopo all’etichetta indipendente Oak Editions. Ha pubblicato i suoi dischi con svariate label e collaborato con numerosi artisti come: Matteo Uggeri, Luca Mauri, Bruno Dorella, Amy Denio, Kim Cascone, Thollem McDonas, Zac Nelson, Stefan Bonitatibus , Ben Chatwin, Mary Levykina, Anna Aleksandra Waliszewska. Fabio Orsi , Alessio Ballerini, Nicola Di Croce, Giulio Aldinucci. Ha esposto e performato i suoi lavori presso: SOUNDFJORD – London with AIPS Collective (Postcards from Italy) // 90DBFESTIVAL PARCO DELL’APPIA ANTICA – ROBOT FESTIVAL presso Palazzo Re Enzo a BOLOGNA – MACRO MUSEUM in Rome (‘Sleephonia’ with A.Ballerini) // FONDAZIONE CERERE (‘Chronicles’ with A.Ballerini) // MADRID MUESTRARTE EXPOSICION
COLLECTIVA (‘Locus Solus’ project with Nicola Colonna) // MAXXI MUSEUM in Rome // RAI RADIO 3 LIVE – BATTITI// BERLIN MADAME CLAUDE // ROMA – MLAC – Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, Sapienza Università, CINEPORTO Bari Apulia Film Commission. CASTELLO EPISCOPIO di Grottaglie (installazione audio/video e mappa sonora della città per il progetto mEte)

ANGELO ROMANO (Laterza, 1976), dottore di ricerca in Etnologia ed Etnoantropologia alla Sapienza Università
di Roma, si occupa di antropologia urbana, antropologia delle istituzioni e dei movimenti politici, antropologia visuale. È stato docente di Sociologia Urbana alla Facoltà di Architettura dell’Università della Basilicata, ha svolto ricerche sul campo nelle città di Mantova e Roma. Ha collaborato con l’Urban Center Metropolitano di Torino per un progetto di recupero e riutilizzo degli spazi verdi del quartiere Barriera di Milano. È autore di diversi saggi di antropologia urbana e curatore del volume Voci della città. L’interpretazione dei territori urbani
(Carocci, Roma, 2011). Nel 2006 ha fondato l’associazione culturale Anthropolis, impegnata in ricerche di antropologia urbana per conto di enti e istituzioni nazionali e internazionali.
Di recente, ha collaborato con la cooperativa Camera a Sud per il progetto “Archivio di Confine”, archivio web dei confini mobili urbani dell’area della BAT (Barletta Andria Trani) provincia; è impegnato con l’associazione Glooscap nel progetto “Album di Famiglia”, per la realizzazione di un archivio immateriale pugliese attraverso fotografie amatoriali conservate negli album di famiglia; svolge con l’associazione INUIT laboratori di autobiografia, cinema documentario e fotografia sociale rivolti a figure di marginalità sociale. Per il progetto del MIUR “A scuola di open coesione”, ha svolto lavoro di formazione agli studenti delle scuole superiori su open data, data journalism nell’ambito del dissesto idrogeologico. Scrive per il blog www.valigiablu.it.