foto e musica di Francesco Giannico

Eterofonie del Paesaggio è una produzione audiovisiva a metà strada tra il workshop, la residenza artistica e la “restituzione” di un progetto dai confini decisamente ampi dal titolo “Identità Sonore ” organizzato dall’associazione Mimosa di Padova con il supporto di Cinema Key, Good Vibes, Piazza Gasparotto Urban Living Lab e il sostegno dell’8 x 1000 della chiesa valdese.

La realizzazione di questo lavoro è frutto del workshop a cura di Francesco Giannico e Giuliana Placanica (dal 21 al 25 giugno) all’interno del quale il gruppo di studenti si è approcciato ai temi del paesaggio sonoro e si è successivamente cimentato in una lavoro di documentazione sonora con registratore digitale alla mano, nel vasto perimetro della zona nei pressi della stazione e del circolo arci Nadir in piazza Gasparotto, un po’ il “campo base” in quelle giornate.

Il concetto di eterofonia è mutevole da un punto di vista storico e geografico poiché in ambienti extraeuropei ha significato una costruzione di una polifonia completamente libera ed eseguita sulla stessa melodia da esecutori differenti. Per i greci era invece semplicemente l’arte di accompagnare strumentalmente il canto.

Nel nostro caso, a Padova, abbiamo voluto preservare almeno due delle originali definizioni: il concetto di costruzione collettiva e di accompagnamento musicale di un elemento che però in questo caso non sarà una melodia definita e riconoscibile ma il paesaggio sonoro stratificato, editato e rielaborato delle vie di Padova.

Audiophoto Reportage

Ascolta la traccia audio realizzata con i materiali audio registrati e le foto scattate in quei giorni.

Gallery

Due parole sul progetto Nadir

Sul finire delle attività ci siamo imbattuti in Serena e Valentina che fanno parte di Nadir e ci hanno raccontato la loro esperienza all’interno di questo circolo che riveste un ruolo decisamente importante per questa zona di Padova.

Ci è sembrato doveroso documentare un minimo i loro sforzi progettuali su tematiche molto complesse da gestire.