Misplaced is based on an archive of audio samples recorded during various trips to Italy in which it is impossible to reconstitute the exact origin. The result is what Giannico refers to as a “non-place”, not in the sense suggested by anthropologist Marc Augé when he wrote about the banal anonymous intersections of modern human interaction like highways and hotels, but in the absolute sense. Yes, these are the kind of lush soundscapes accompanied by florid effusions of color and warm acoustic instruments we have come to expect from Giannico, but they are also dislocated in space and time.(Stationary Travels)

Destroyed by Madness

Adesso Records 2020
released March 28, 2021
All Sounds + Production | Francesco Giannico
Mastering by Alexandr Vatagin
Album Photo by Francesco Giannico
Thanks to Elena and Leonardo

(IT)A guidarci in questo flusso contemplativo sono essenziali fraseggi di pianoforte, a tratti accostabili alla vena impressionistica di Harold Budd (“Singularity”), e soprattutto l’evocativa scia di calde trame chitarristiche che nei passaggi più densi, scanditi dalla presenza di rilucenti glitch, rimandano alle atmosfere del Fennesz meno umbratile (“Black Body”, “Compton Effect”). 
Peppe Trotta su Ondarock

Ora, non soltanto quelle registrazioni sono plasmate in ricami sonori di brani più articolati dei quali non costituiscono più il fulcro, ma anche smarriscono ogni diretta connessione con i luoghi d’origine. All’inversione concettuale, che valorizza la centralità della percezione umana (al tempo stesso dell’artista e dell’ascoltatore), corrisponde un output sonoro come non mai denso e coinvolgente, costituito in quasi egual misura da espansi loop atmosferici e da stille acustiche i cui arpeggi scandiscono vere e proprie filigrane armoniche (“Singularity”, “Event Horizon”).
Raffaello Russo su Musicwontsaveyou

Ascolta nella puntata su Rai Radio 3 del 24.3.2021
Ascolta nella puntata su Rai Radio 3 del 14.4.2021