was successfully added to your cart.
All Posts By

francescogiannico

Corso di Soundscape Design
Iscrizioni Maggio e Giugno 2019

By | News

Il corso di Soundscape Design unisce operazioni tipiche del mondo del sound design a quelle del soundscaper, ossia la figura che si occupa di utilizzare in modo creativo o per fini di archivio le fonti audio reperite dal paesaggio sonoro circostante. Finalità del corso è quella di fornire tutte le competenze necessarie col fine di poter curare il processo di creazione e la resa finale della produzione audio di colonne sonore, jingle per spot radio televisivi la realizzazione di archivi sonori online, manipolazione a fini creativi del suono (ad es. installazioni artistiche).

MODULO 1 – CONOSCERE IL SUONO

MODULO 2 – LA PRODUZIONE MUSICALE
(UTILIZZO DI ABLETON LIVE)

MODULO 3 – POST PRODUZIONE MUSICALE

Numero partecipanti max 4

REQUISITI
10 anni di scolarità obbligatoria

N.1 CERTIFICAZIONE RILASCIATA
1 ATTESTATO di frequenza al corso privato

ESAME FINALE
Al termine del percorso didattico i partecipanti svolgeranno un esame attoa comprovare le competenze acquisite durante il corso.

IL DOCENTE
Francesco Giannico, classe 1979, laureato in musicologia e musicista elettroacustico, è cofondatore dell’Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori. Ha svolto numerosi workshop in tutta Italia sul tema del paesaggio sonoro, realizzato performance sonore live e installazioni audiovisive in Italia e all’estero.

Scarica qui il curriculum del Docente

COSTO DEL CORSO

Il costo del corso Ableton Live è di 280 euro (IVA compresa) così composto:

  • corso di 16 ore suddivise in due giorni consecutivi, in classi da massimo 4 persone su postazioni individuali

SEDE DEL CORSO
Le lezioni si terranno presso la libreria Skribi di Conversano in via Europa Unita 14f
www.skribi.it

DATE DEL CORSO
Stiamo formando le classi di Maggio 2019 e di Giugno 2019

Industrial Soundscapes
CoffeeTime Workshop
10 e 11 Maggio 2019

By | News

Industrial Soundscapes Workshop

CoffeeTime

CALL for Workshop in Ecologia del Suono
 

>>Andria 10e11 Maggio 2019

>>presso Svevo Caffè
>> 15 posti max

>> Iscrizioni aperte fino ad esaurimento posti

 
“Coffee Time” è un Workshop tematico sul Paesaggio Sonoro Industriale. Nello specifico si tratta di un percorso attraverso i macchinari e i suoni prodotti da essi all’interno dell’azienda di caffè andrese Svevo.
 
Il Workshop è intensivo e della durata di due giorni rivolto ad e si svolgerà nelle giornate 10e11 Maggio 2019. Le iscrizioni saranno aperte fino all’esaurimento dei posti disponibili.
 
1)Attraverso il metodo della soundwalk (‘la passeggiata sonora’) gli iscritti amplieranno le capacità di analisi e di classificazione dei suoni ambientali.
 
2)Organizzeranno e manipoleranno il materiale registrato. Verrà illustrata la mappa sonora come strumento di comprensione di un luogo, saranno esplorate tecniche e modalità di registrazione digitale (formati audio, posizionamento, zoom H4n, microfoni a contatto). S
 
3)Saranno fatti infine ascolti dedicati e si verrà introdotti alle pratiche di sound editing utili alla realizzazione della performance finale
 
4)La Performance Elettroacustica Finale in cui tutti i partecipanti al workshop verranno chiamati a partecipare collettivamente.
 
I LUOGHI > Il workshop si svolgerà all’interno dell’azienda, in particolare:
 
Interni: nel laboratorio, con la presenza di macchina torrefattrice, aspiratore per caffè crudo e aspiratore per caffè cotto, macchina saldatrice e macinini vari.
Esterno/Giardino: punto vendita (con presenza di macinini, macchine espresso, silos) magazzino
 
LA PERFORMANCE > E’ previsto infatti il coinvolgimento attivo da parte dei partecipanti che si esibiranno in un live collaborativo nella seconda e ultima giornata di workshop costituendo un mini-ensemble che metterà in piedi un’ improvvisazione elettroacustica controllata e aperta al pubblico.
 
A CHI SI RIVOLGE > Il workshop è rivolto a tutti: non è necessario in nessun modo avere competenze specifiche in ambito musicale.
 
QUALCHE CONSIGLIO > Consigliamo di munirsi di un dispositivo di registrazione (registratore digitale o altro) e computer portatile con cuffie, utili sia per la performance che per rielaborare il materiale raccolto. In ogni caso verranno fatte ruotare le attrezzature necessarie.
 
ISCRIZIONI > Online su www.francescogiannico.com/coffeetime è possibile iscriversi direttamente con paypal o carta di credito e compilando il form con i propri dati. Le iscrizioni saranno aperte fino ad esaurimento dei 15 posti disponibili. Il costo del workshop per le due giornate (12 ore circa di lezione full immersion) è di 100 euro, 80 euro per gli under 35.
 
BORSE DI STUDIO
Svevo Caffè mette a disposizione dei primi 4 iscritti a partire ora il 50% del costo della quota d’iscrizione.
DOVE ALLOGGIARE
Sono previste delle convenzioni con un piccolo albergo della zona
 
DOCENTE > Francesco Giannico è musicologo e musicista elettroacustico. Co-fondatore dell’Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori. Usa il suono come strumento partecipativo. www.francescogiannico.com
 
CERTIFICAZIONI > Verrà rilasciato un attestato di Partecipazione al Workshop in Ecologia del Suono “Industrial Soundscapes”
 
INFO > info@francescogiannico.com | www.francescogiannico.com | 349/5012612

Iscrizione

 

Verifica anti-spam

Reconjunction | Milano Luiss Hub | Sic Creative con Francesco Giannico

By | News

Il 24 ottobre prenderà il via la terza Residenza Artistica di SICreative, il progetto realizzato con i fondi del bando “Cosa vuoi fare da giovane? Il tuo futuro parte adesso!” di Agenzia Nazionale per i Giovani. Si tratta di Reconjunction, un’installazione sonora che il musicista elettroacustico e videoartista Francesco Giannico realizzerà insieme ai ragazzi e alle ragazze che si sono iscritti alla call.

Reconjunciton è un tour esplorativo nei luoghi milanesi simbolo d’innovazione e tradizione, una traccia sonora che registrando la dinamicità antropica di spazi come Brera, il Politecnico, il MUDEC, ma anche del Duomo e della Scala, troverà la sua concretizzazione all’interno del Milano LUISS Hub for makers and students dove un’istallazione sonora multicanale restituirà il risultato di queste sound-walk. Perché Reconjunction? Perché il ricongiungimento di due o più elementi è necessario per ricostruire un insieme, per riconnettere i luoghi in cui si ritrova il proprio benessere, circondati da elementi naturali e densi di significato.

Vi aspettiamo da 24 al 26 ottobre per l’ultima Residenza Artistica di SICreative.

Botanic Symphony: Sinfonie Botaniche Performance audio-visiva

By | News

**ENGLISH BELOW**
Giovedì 20 settembre alle ore 20.30 sarà possibile ascoltare i suoni dell’Orto Botanico del Salento grazie alla performance live “Sinfonie Vegetali” a cura di Francesco Giannico, musicista elettro-acustico e fondatore di Archivio Italiano Paesaggi Sonori e Claudia Mollese, regista e autrice di film e documentari con uno sguardo particolarmente attento alle storie fuori dagli schemi dell’ordinario.

I due artisti mapperanno il paesaggio sonoro e visivo dell’orto per restituire al pubblico, attraverso un live audio-visivo, la profondità, la complessità e il continuo trasformarsi di questo spazio.
La partecipazione dell’evento è gratuita e aperta a tutti. La performance durerà all’incirca 30 minuti: si consiglia di essere puntuali.

Il progetto “Sinfonie Vegetali” si inserisce nel pannello di attività organizzate quest’anno da BotaniCALL per intrecciare il percorso di etno-botanica e bio-costruzioni in atto da mesi all’interno dell’orto con esperienze artistiche che possano contaminare lo spazio di nuove esperienze e possibilità.
BotaniCall è un progetto di Afro Carpentieri, Marco Carlino, Francesca Guarascio e Giulia Toscani, tra i vincitori del bando europeo Actors of Urban Change.

Per info: tojanub@gmail.com
Come raggiungere l’Orto Botanico del Salento:
https://goo.gl/maps/bgndgfQ1YpB2

###
Listen to the sounds of the Botanical Garden of Salento thanks to the live performance “Vegetal Symphonies” by Francesco Giannico, electro-acoustic musician and founder of the Italian Archives of Sound Landscapes and Claudia Mollese, director and author of films and documentaries with a particularly careful look at the extraordinary stories from ordinary life.

The two artists will map the sound and visual landscape of the garden and perform it live to the public, showing the depth, complexity and continuous transformation of this space.

The event is free and open to all. The performance will last approximately 30 minutes: please be on time.

The “Vegetal Symphonies” project is part of the activities organized this year by BotaniCALL to combine ethno-botanical and bio-construction activities within the garden with artistic experiences that can infuse the space with new experiences and possibilities.

BotaniCall is a project by Afro Carpentieri, Marco Carlino, Francesca Guarascio and Giulia Toscani, who are among the winners of the European program Actors of Urban Change.

For more information: tojanub@gmail.com
How to reach the Salento Botanical Garden:
https://goo.gl/maps/bgndgfQ1YpB2

Anonimo Frastuono | Immaginare il Paesaggio | 24 25 Agosto a Conversano

By | News
Anonimo Frastuono
Immaginare il Paesaggio
https://www.anonimofrastuono.it/programma/

Sala Conferenze c/o Castello Acquaviva D’Aragona di Conversano

(ingresso da Piazza della Conciliazione)
info@skribi.it o telefonare al 349/5012612

Interpretazioni e pratiche per un uso consapevole del territorio

Una rassegna multimediale di due giorni che propone proiezioni, performances e discussioni sul tema del paesaggio mettendo in relazione linguaggi differenti. Attingendo alla locuzione “anonimo frastuono” introdotta da Calvino nel suo Marcovaldo (che segnala con indicibile perizia narrativa il rapporto tra paesaggio sonoro e città e tra paesaggio sonoro e scrittura) si vuole proporre una riflessione sulla contemporaneità, su nuovi e vecchi linguaggi in relazione al paesaggio (urbano e non) in cui i segni e i significanti possano dare una chiave di lettura e di ascolto consapevole del territorio.

 

24 AGOSTO 2018

Sala Conferenze c/o Castello Acquaviva D’Aragona di Conversano

ore 18:00
Idee per una consapevolezza del territorio:

IL PRATO INFINITO – Seguendo le tracce lasciate da Italo Calvino nel suo “Palomar”, l’associazione Polyxena ci racconterà come sia possibile osservare, descrivere e narrare, anche attraverso le immagini, il paesaggio che ci circonda.

2017: ODISSEA NELLO SPAZIO URBANO di Laura Labate. Una storia minima che sa di paesaggio contemporaneo.

ore 18:45
Proiezione
LOUD LISTENING – THROUGH THE SOUND OF MURANO GLASS
 Documentario – 20‘
Il progetto, realizzato grazie al Consorzio Promovetro Murano con il sostegno della Camera di Commercio di Venezia, è un esperimento di esplorazione sonica nato con l’intenzione di investigare i paesaggi sonori delle aree industriali italiane, in questo caso nell’isola di Murano. di Alessio Ballerini, Enrico Coniglio, Attilio Novellino

ore 19:45
Immaginare il Paesaggio: interpretazioni e pratiche per un uso consapevole del territorio (tavola rotonda)

Intervengono: Nicola Di Croce (Architetto, Musicista, RicercatoreCristò Chiapparino (Scrittore, MusicistaAlessio Vovlas, Enrico Altini, Daniela Clemente(Associazione Polyxena)

ore 21:00
Performance
Nicola Di Croce
 (Live Electronics) Cristò Chiapparino (Reading)
Visuals a cura di Imaginaria

25 AGOSTO 2018

Sala Conferenze c/o Castello Acquaviva D’Aragona di Conversano

ore 18:00
Idee per una consapevolezza del territorio:

ESPLORATORI DI SUONI – Risultati del laboratorio in ecologia del suono effettuato da un gruppo di bambini della città di Conversano

ore 18:45
Proiezione
ELEGIE DALL’INIZIO DEL MONDO – UOMINI E ALBERI
  (38′) di Francesco Dongiovanni
I contadini. La loro festa. Culti pagani e sacralità cristiana. Natura madre benigna. L’ebbrezza del rito. Vecchi e bambini. I volti delle donne. Ogni volto un paesaggio. Il corpo degli uomini. La terra degli uomini. Le storie fuori dalla Storia. La fine del mondo. Viaggio all’inizio del mondo.

ore 19:30
Proiezione
THE RIDDLE (20′)
 di Francesco Dongiovanni
Il “mistero” del titolo è racchiuso nei disegni del tedesco Ernst Haeckel o nei paesaggi naturali bagnati di luce? La natura, creatrice inconscia di forme, diventa essa stessa un’opera d’arte sotto lo sguardo attento della macchina da presa.

ore 20:00
Immaginare il Paesaggiointerpretazioni e pratiche per un uso consapevole del territorio (tavola rotonda)

Intervengono: Vittorino Curci (Poeta, MusicistaGraziano Gala (ScrittoreAntonio Musci e Daniela Di Niso (Cineclub CanudoFrancesco Dongiovanni (Artista, FilmmakerGiovanni Pugliese (Project Manager Di LegambienteLea Tenore(Architetto)

ore 21:00
Performance
Francesco Giannico
 (Live ElectronicsPasquale Santoro (Reading)
Visuals a cura di Imaginaria

https://www.anonimofrastuono.it/programma/

URBAN LISTENING Florence audio marathon Workshop

By | News

Workshop. Due giorni di ascolto dello spazio urbano fiorentino.

I suoni urbani nascono dalla somma delle relazioni sociali di una città, della sua storia, della sua architettura, della natura che la abita.
È possibile capire meglio le dinamiche di uno spazio urbano, le sue contraddizioni, i successi e le mancanze a partire dal suo ascolto?

I paesaggi sonori cosa mettono in evidenza delle comunità e delle pratiche sociali che si sviluppano in un determinato spazio urbano?

URBAN LISTENING Florence audio marathon vuole essere un’immersione nello spazio sonoro urbano con l’obiettivo di problematizzarlo attraverso l’ascolto. Non si intende dare risposte ma fornire strumenti per la conoscenza e la messa in discussione degli spazi sociali cittadini.

Insieme a Francesco Giannico ed Elisabetta Senesi durante URBAN LISTENING proveremo ad ascoltare Firenze: con gli strumenti dell’ecologia acustica volgeremo la nostra attenzione a una piccola parte della città, la zona circostante Santa Maria Novella, crocevia ricco di contraddizioni e specchio delle diverse anime della città.
Cosa ci può dire della città l’ascolto del suo paesaggio sonoro? Attraverso l’ascolto di uno spazio urbano, è possibile comprenderne il suo ruolo nelle dinamiche della vita sociale della città ed immaginare possibili interventi sonori nello spazio?

COSA workshop di due giorni dedicato alle pratiche di ascolto dello spazio urbano

DOVE Museo Novecento, Firenze. Piazza Santa Maria Novella 10
QUANDO Venerdì 15 dicembre dalle 14 alle 17 || Sabato 16 dicembre dalle 10 alle 17

URBAN LISTENING Florence audio marathon è aperto a tutti ed è GRATUITO
per informazioni e iscrizioni:

info@radiopapesse.org – 333 3934770

 

URBAN LISTENING Florence audio marathon sarà in Inglese e in Italiano

BIOGRAFIE BREVI

Francesco Giannico è un musicista elettroacustico e videoartista. Nel 2010 ha fondato insieme ad Alessio Ballerini AIPS – Archivio Italiano Paesaggi Sonori e nel 2013, sempre insieme a Ballerini, ha dato vita a Oak, an art music label. Definito talvolta uno scultore di suoni, altre volte un musicista del paesaggio, Giannico fa della ricerca sullo spazio sonoro l’elemento chiave del suo lavoro. Su di lui Thurston Moore (Sonic Youth) ha scritto: “In questo compositore elettroacustico italiano si possono sentire influenze che vanno da Luigi Nono a Toru Takemitsu. Ricca di dettagli strani e inaspettati la sua musica è affascinante“.  [www.francescogiannico.com]

 

Elisabetta Senesi è un’artsita e un’accademica nel settore delle arti sonore e visive. Il suo lavoro combina installazioni interattive con elettronica DIY, fotografia e un uso non lineare del paesaggio sonoro. La sua ricerca è rivolta alla percezione dello spazio fisico, al concetto stesso di spazio e alla narrazione del quotidiano; lavora nell’ambito dell’arte pubblica, dell’ascolto critico e della performance sperimentale.  [www.elisabettasenesi.me]

 

Il workshop è realizzato in collaborazione con Museo Novecento e MUS.E e grazie al contributo triennale 2015-2017 del Comune di Firenze.

Soundwall

By | News

SOUNDWALL
Workshop in ecologia del suono
a cura di Francesco Giannico
Sabato 30 settembre dalle 10 alle 20
Max 15 partecipanti
Info e iscrizioni (entro martedì 26 settembre)

L’associazione Prendi Posizione, nell’ambito dell’articolato programma della seconda edizione del CTONFest, festival del paesaggio che si volgerà sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre al Castello di Corigliano d’Otranto, in provincia di Lecce, propone Soundwall a cura di Francesco Giannico. Soundwall non è solo un workshop in ecologia del suono ma un processo creativo composito che mira a far conoscere il paesaggio sonoro all’interno delle mura del Castello e del perimetro esterno mediante la realizzazione di un’installazione e di una performance elettroacustica.

CALL PUBBLICA
Soundwall muove i suoi passi attraverso una call pubblica riservata ad un numero massimo
di 15 persone. È possibile iscriversi online sul sitowww.francescogiannico.com
caricando i propri dati formalizzando l’iscrizione per il workshop full immersion che si svolgerà nell’intera giornata di sabato 30 settembre.

GLI STEP

1 – Soundwalk
I partecipanti verranno guidati, muniti di registratore digitale, in un tour attraverso le sale del castello e delle aree circostanti registrando campioni audio al fine di produrre un piccolo archivio sonoro.

2 – Sound Editing
Il materiale raccolto verrà editato affinché possa essere poi riutilizzato per creare una
performance elettroacustica ed una installazione sonora.

3- L’installazione
In un sistema quadrifonico all’interno delle sale, verrà riprodotta una sintesi sonora del
paesaggio documentato cercando di amplificare al massimo l’effetto di spazializzazione del
suono.

4 – La performance
La performance elettroacustica collettiva rappresenta un momento quasi magico, una sorta di catarsi per i partecipanti che vedono finalmente compiersi la parabola vitale dell’oggetto “suono” che non finisce per essere solo misero frammento digitale destinato all’archiviazione ma vero nucleo creativo di propulsione da cui diramare infiniti progetti paralleli.

OBIETTIVI SPECIFICI DEL WORKSHOP

1 – Sviluppo delle capacità analitiche e di classificazione dei suoni dell’ambiente in termini ritmici, melodici, timbrici, di altezza, intensità e dinamici (suoni “fermi” o suoni “in movimento”, suoni in ambienti chiusi);
2 – Stimolare la capacità di associare eventi sonori a segni grafici o colori;
3 – Stimolare la capacità di riprodurre e organizzare i suoni dell’ambiente con strumenti
convenzionali e non.

REQUISITI
Non occorre nessun requisito particolare, a livello di attrezzatura è caldamente consigliato un proprio registratore digitale portatile in modo da velocizzare le varie operazione di registrazione e un computer portatile per le fasi di editing e da usare durante la performance collettiva.

PROGRAMMA DEL WORKSHOP (30 settembre)
Presentazione Gruppo di Lavoro • Introduzione al paesaggio sonoro • Tecniche di registrazione digitale • Soundwalk / Ascolti dedicati. Formati audio, posizionamento, microfono e registratori digitali • Soundscaping e tecniche di rappresentazione sonora • Riduzionismo e sintesi del paesaggio sonoro, macrovisione dell’ascolto/ascolto di insieme: piccoli suoni, piccoli spazi, grandi suoni, grandi spazi. • Editing del materiale raccolto • realizzazione dell’installazione sonora • Performance Live

Iscrizioni fino al 26 settembre

Max 15 posti

Modulo d'Iscrizione

 

Verifica anti-spam

Out Now Reframing – Francesco Giannico & Giulio Aldinucci – Eilean Rec

By | News

08.08.17 – FRANCESCO GIANNICO & GIULIO ALDINUCCI – EILEAN 77

artists : francesco giannico & giulio aldinucci

album : reframing

date : 08.08.17

map point : eilean 77

color : blue

season : summer

duration : 40 mn

edition : limited to 150 copies

———————————————-

Electroacoustic musician, videoartist and web designer, Francesco Giannico founded in 2010 AIPS and in 2013 Oak edition with Alessio Ballerini. His musical approach is better described as a cinematic journey which pushes the boundaries of digital media. He collaborated with many artists like: Kim Cascone, Ben Chatwin, Fabio Orsi, Alessio Ballerini. 

Giulio Aldinucci has been active for years as a composer in the field of experimental electroacoustic music and in the research on soundscape. He wrote music for theatre, video art, documentaries and short movies. With Attilio Novellino he launched the project Postcards from Italy. 

Giannico & Aldinucci’s works have been released on some labels such as Time Released Sound, Unknown Tone Records, Dronarivm and Home Normal. After their first release on Dronarivm in July 2016, they present their second album together. 

Francesco Giannico

site 

Giulio Aldinucci:

site 

Rebecca Cairns (artwork):

site 

———————————————-

Composed, performed, mixed and  produced byFrancesco Giannico and Giulio Aldinuccibetween 2015 and 2016 in Bari and Sovicille (Siena) in Italy.

Artwork by Rebecca Cairns // Mastered by Ian Hawgood // Inside Photography by Mathias Van Eecloo // Design by Rémi Verdier   

Nuove geografie del Suono

By | News

Nuove geografie del suono: La Scuola Open Source in collaborazione conArchivio Italiano dei Paesaggi Sonori ospita la presentazione del libro di Leandro Pisano, con il live “sonorApuliae” di Francesco Giannico.

È possibile indagare le trasformazioni dei paesaggi, dei territori ed i cambiamenti in atto nelle geografie politiche e culturali del mondo contemporaneo, attraverso le pratiche dell’ascolto?
È intorno a questo interrogativo che si costruisce l’analisi sviluppata da “Nuove geografie del suono” (Meltemi, pagg. 196), esordio letterario di Leandro Pisano, curatore e ricercatore già noto in ambito internazionale per i suoi progetti legati alle nuove tecnologie, al suono ed ai territori rurali (Interferenze new arts festival, Liminaria).

Si tratta di un testo che elabora una serie di temi di stringente attualità, a partire dall’ecologia politica fino alla critica tecno-culturale, attraverso una prospettiva, quella degli studi sul suono, che sempre più sta acquistando rilevanza e spazio non solo nell’arte contemporanea, ma anche all’interno del dominio delle scienze umane e sociali.

Le aree rurali, i luoghi abbandonati, gli ambienti di confine diventano in questa trattazione spazi estetici inusitati, attraversati dal suono e dalle pratiche artistiche ad esso legate come dispositivi di indagine.

È una narrazione che connette territori e geografie a diverse latitudini: dal deserto di Atacama in Cile alle aree rurali dell’Irpinia e del Sannio beneventano, dal Messico al Pakistan, dal Marocco ai borghi abbandonati in Sicilia, mettendo via via in questione i concetti di comunità, identità, cartografia, antropocentrismo, universalismo.

Questo libro offre spunti inediti, sconfinando in territori poco esplorati nel panorama degli studi italiani, aprendo la ricerca sul suono ad esiti che lo collocano al di fuori di una prospettiva puramente musicologica, ma anche in dialogo con essa, in tensione verso nuovi possibili scenari di indagine.

In un contesto in cui si incrociano i contributi significativi di diverse discipline ed approcci, l’autore ci invita a riscoprire, “così la possibilità non solo di abitare i luoghi, ma anche, una volta di più, di immaginarli e costruirli rendendoli ambienti complessi e riecheggianti. Facendo esperienza del pensiero, in ultima analisi, come un’infinita risonanza.”

Il volume verrà presentato presso La Scuola Open Source a Bari il 1 aprile, alle 18:30, nel corso di un incontro in cui l’autore dialogherà con gli artisti sonori Roberto Pugliese, docente presso il Conservatorio di Bari e Francesco Giannico, fondatore del progetto AIPS (Archivio Italiano Paesaggi Sonori), con l’artista e fotografo Antonio Ottomanelli (Planar) e con Alessandro Tartaglia (La Scuola Open Source). Modererà la discussione Giovanni Pugliese, coordinatore del centro di educazione ambientale (CEA) di Putignano.

La presentazione sarà seguita da “sonorApuliae”, una performance audio di Francesco Giannico, costruita su una serie di riferimenti a progetti da lui condotti sul territorio pugliese negli ultimi anni ed in dialogo con alcuni temi del libro (luoghi abbandonati, aree rurali).

Tutte le info sull’evento:
www.lascuolaopensource.xyz/eventi/nuove-geografie-del-suono-spazi-e-territori-nell-epoca-postdigitale

Il sito del libro: www.nuovegeografiedelsuono.it
La pagina Facebook del libro: www.facebook.com/nuovegeografiedelsuono/

Il sito dell’autore: www.leandropisano.it
Il sito della casa editrice: www.meltemieditore.it
Il sito di Francesco Giannico: www.francescogiannico.com
Il sito di Aips
www.archivioitalianopaesaggisonori.it

E-mail dell’autore: info@leandropisano.it
Twitter dell’autore: @leandropisano

New Album ‘Deepness’ released by ‘ManyfeetUnder’

By | News

Video by Elena Kalis
elenakalisphoto.com
‘Deepness’ talks about the “sea” using sea audio samples from all over the world to discover the soundscape of the sea. After an big open call several artist and common people sent their audio contribute to be manipulated and ‘Deepness’ is a weak-willed and charming attempt to reconstruct an unlikely acoustic bio-marine chronotope through a collaborative mode, involving different people.
It’s not intended like a scientific album, there is only you and the sea.
A very special thanks to all my audio samples contributors:
ANGELO GUIDO / PAOLO BESAGNO / DAVIDE MONTORO / GIULIO ALDINUCCI / JELENA PAVLOVIC / DANILO LIGATO / MARCO BONACCOLTO / MARTINA MELILLI / STEFANO SERRETTA / ROSSELLA TRICARICO / SIMONE SANTARSIERO
music and mastering by Francesco Giannico francescogiannico.com
released by manyfeetunder.eu/

thanks to Dulcie Wagstaff for the photo cover of the album
dulciewagstaff.co.uk/

tracklist :
1. Too
2. Much
3. Deep
4. Here
5. I can’t
6. See

Earthmood per Casa Futura Pietra

By | a/v Installations, News

Sabato 12 Novembre 2016 presenterò la mia nuova installazione sonora site-specific Earthmood – Sound of the Earth negli Ipogei Capparelli di Manfredonia, area tutelata dal Parco Nazionale del Gargano, per la seconda edizione di Casa Futura Pietra – progetto di arte contemporanea e promozione del territorio. L’evento è organizzato dall’Associazione Eclettica-Cultura dell’Arte col sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia e il Patrocinio del Polo Museale della Puglia, della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province BAT e FG, della Diocesi e del Comune di Manfredonia.

EarthMood | sound of the earth
Earthmood raccoglie Il paesaggio sonoro di una porzione del pianeta terra per incastonarlo all’interno degli Ipogei Capparelli nel parco del Gargano. I Segnali sonori dell’area in questione soggiacciono in quadrifonia sottoposti ad un continuo stravolgimento elettronico sino a giungere ad una vera e propria trasfigurazione che si tramuta però non in semplice magma sonoro indistinto ma in un crescendo di accenti sonori su significanti e le significazioni del luogo in questione.

maggiori info qui:
http://intramoeniaextrart.tumblr.com/
http://intramoeniaextrart.tumblr.com/opere

‘Emotional Decrypter’ for ‘Liquid Gender’ expo by Fabian Vogler

By | a/v Installations, News

schermata-2016-09-23-alle-22-01-24International tour of Liquid Gender Fabian Vogler

curated by Caterina Tomeo and

organized by ESPRONCEDA, Center for ART & CULTURE

In cooperation with RUFA Rome University of Fine Arts

23-24 September 2016 University of Surrey in occasion of Euro PSI “After the recognition of Intersex Human Rights”, England

28th September-  18th  October 2016 – ESPRONCEDA

In occasion of Young week-end Gallery Barcelona

28th September Preview and debate

30th September official opening Young Gallery

2017 (to be confirmed the dates) Spanish Royal Academy with the patronage of German Embassy, Rome Italy

Liquid Gender is a new exhibition project by Fabian Vogler, curated by Caterina Tomeo, that will open on the 28th of September 2016 at Espronceda – Center for Art and Culture in Barcelona.

In Liquid Gender Fabian Vogler explores the topics of intersexuality, gender and diversity, paying attention to the complexity of the issues involved, trying to overcome positions of normalization and, even more so, of censorship.

As Giovanna Zapperi wrote in her book Lo schermo del potere, „it is necessary to take an interest in the reality of discrimination and humiliation that women, migrants, lesbian, gay, trans genders [and intersexuals] experience every day, and the violence suffered by those marked as different people, the reality of the struggles and the strategies of resistance and opposition. This dimension is conflictual…and touches in general all situations where the imaginary acts in a particularly oppressive way on the identity and on subjective situations.”

The interplay between arts and gender has been characteristic of the research of various authors of a defined historical period – naturally the Seventies Movement – but in subsequent decades and recent years, deliberations about gender and difference were led by the assumption that it is primarily ancient and mythological phenomena which govern in a special way the dichotomy between man and woman.

Vogler investigates these issues creating polymorph and poly-expressive pieces which are generated from the idea of change and transformation into another thing, something that’s different from ourselves. His obsession with the imperfection of the form and with the semantics of materials, generates hybrid figures that live in bizarre landscapes, chosen by the artist, more often than not with some subtle irony, during his frequent international travels.

The link between gender and visuality can find an important point of elaboration in the use of technology – that plays a central role in this project – in the way the artist involves the technological dispositive for the depiction of sexual diversities. Furthermore it is interesting to notice how diversity for Vogler is the sign of an ‘otherness’ which opens alternative ways of being in the world, of living, of behaving, of acting as an artist. In his art “fragmentation, deformation and damages are not only vital for the shape, they are essential with regard to contents, i.e. the disruption. The lack of perfection, the disruption stands for incurable human imperfection”.

During the exhibition Liquid Gender, Vogler will present a selection of sculptures that are part of his Menina series started in 2013 during the first residence of the artist at Espronceda.

The central work of the exhibition will be an installation consisting of two connected projections together with a large bronze sculpture. The first projection will be visible on the main wall of the gallery – recorded with a video camera in the city centre of Barcelona. It will be serving as a setting for Vogler’s bronze Menina|3 (2013-2016, 140×92,5×48,4cm), whilst on the opposite wall the second projection will screen a recording of the bronze Menina|6 (2014, 114x77x46cm) – taken in the rural landscape of North Friesland.

The fixed frame of the sculpture, positioned in the movement of the landscape without narrative or logic meaning, will be in contrast with different and immersive sounds diffused in the space, which give the audience a perceptive and multi-sensorial experience. The site specific sound project Emotional Decrypter will be made in collaboration with the Italian musician and sound artist Francesco Giannico and it is meant as a sonic support for Liquid Gender. It will amplify the idea of transformation through two interconnected sound spatialisations – two audio tracks that are assembled from digital manipulations of different audio samples recorded from Vogler’s bronze sculptures. The spectator can experience these by the use of wireless headphones. While moving freely through the installation, one can simply switch from one radio channel to the other.

In addition there will be a selection of small bronzes on display from the Inter*Venus and the Miniature Menina series, and these will partly also be shown on photographs which were captured in different places of the world, once again referring to racial, cultural and sexual differences.

Agoraphonia – World Listening Day 2016

By | Discography, News

agora - cover

Agoraphonia World Listening Day 2016

World Listening Day 2016 / AGORAPHONIA / Francesco Giannico & Giulio Aldinucci – 18 Jul 2016

** available on https://dronarivm.bandcamp.com/album/agoraphonia**

To celebrate the listening practices of the world and the ecology of its acoustic environments Dronarivm is pleased to announce the release AGORAPHONIA

Agoraphonia is a project created by musicians Francesco Giannico and Guilio Aldinucci, together with the label Dronarivm. After a big web call for people to send them recordings made in public squares, finally they will release an
album made using these unique audio recordings becouse a town square is an open public space commonly found in the heart of a traditional town and used for community gatherings. Based on this basic perspective, it is easy to notice how the soundscape of this living center could represent not only
sonically, but also from a cultural point of view, a priceless document.

Thanks to audio contributors:
Gianmarco del re | Andrea Ricci | Nobodisoundz | in Piazza V.Emanuele, Valloria, Italy | Fabio R.Lattuca | Paolo Monti | João Mascaro | Luca Bonaccorsi | Roberto Galati/Federico Mosconi | Emile Milgrim | Sound Awakener | Michel Rigati | BlancaRego | Betta Porro & Max Jurcev | Ana Maria Romano G. in Plaza de Mayo | Paolo Besagno | Davide Di Francesco |
Giuseppe Cantelmo | Michel Rigati

Thanks to photo contributors:
Dimitris Kolyris | Emilia Yanakiev | Giuseppe Trotta | Lyudmil Yanakiev | Ted Martin Consoli | Ava Vessileva | Philippe Neau

http://dronarivm.com/
http://www.agoraphonia.com/
http://www.francescogiannico.com/
http://www.giulioaldinucci.com/

Agoraphonia – preview – video-sound installation

By | a/v Installations, News

Plunge & Spazio Concept present

AGORAPHONIA
a video sound installation by
FRANCESCO GIANNICO & GIULIO ALDINUCCI

09.06.2016
Spazio Concept ℅ Studio Selva
Via Forcella 7
Milano

19:00 | installation opening + aperitivo
21:30 | live performance

More info: http://bit.do/Agoraphonia

“Agoraphonia” è un progetto sonoro partecipativo di Francesco Giannico e Giulio Aldinucci, focalizzato sulle relazioni tra le persone negli ambienti dove queste si intrecciano con più facilita: le piazze. Grazie ad una call internazionale durata circa 5 mesi e partita lo scorso 18 luglio 2015 (data del world listening day) sono stati infatti raccolti numerose registrazioni provenienti da ogni parte del mondo di altrettante piazze e contenenti suoni che fotografano un momento particolare, una situazione specifica.

La piazza è uno spazio pubblico usato abitualmente dalla comunità per ritrovarsi ed intrattenere relazioni; è dunque semplice intuire come una registrazione di questi centri nevralgici costituisca un documento d’inestimabile valore, non solo da un punto di vista sonoro, ma anche culturale.

Durante il prossimo World Listening Day 2016, l’etichetta russa Dronarivm pubblicherà un disco realizzato dagli stessi Giannico ed Aldinucci contenente un lavoro di rielaborazione elettronica delle registrazioni pervenute. Tutti i contributi audio verranno inoltre citati nella sezione credits del sito agoraphonia.com.

L’installazione sonora si traduce in una quadrifonia pilotata da un pc laptop con scheda audio apposita posta ai margini della stanza. In sovrimpressione verrà proiettata la parte video che compone il lavoro, una serie di riprese effettuate in contesti urbani all’interno di piazze e rimontate assieme a videoregistrazioni di webcam con inquadratura fissa su alcune tra le piazze più conosciute al mondo.

______________________________________________________

FRANCESCO GIANNICO (I) // field recordings, electroacoustic ambient

Musicista elettroacustico, video artista e web designer, Francesco Giannico si è diplomato in Musicologia e Beni Musicali presso l’Università di Lecce con una tesi sulla storia della musica per il cinema. Assieme ad Alessio Ballerini ha fondato AIPS – Archivio Italiano Paesaggi Sonori nel 2010 e l’etichetta Oak Editions nel 2013. Il suo approccio musicale si può descrivere come un viaggio cinematico che verte sul confine tra diversi linguaggi digitali, incorporando talvolta anche elementi melodici e strutture delicate. Nella sua miscela sonora sono presenti costantemente anche strumenti tradizionali come chitarra e pianoforte, all’interno di strutture interrotte o lunghi e sognanti tappeti sonori.

GIULIO ALDINUCCI (I) // field recordings, electroacoustic ambient

Giulio Aldinucci è nato a Siena nel 1981. Attivo da anni nell’ambito della sperimentazione musicale elettroacustica, la sua ricerca si focalizza sempre su tecniche di sintesi diverse e sulla riflessione sul paesaggio sonoro. Dal 2006 al 2011, sotto il nome del suo progetto musicale Obsil (OBserving SILence), ha pubblicato tre album su cd. Ha poi pubblicato quattro album a suo nome: “Tarsia” (Nomadic Kids Republic, 2012), “Aer” (Dronarivm, 2014), “Spazio Sacro” (Time Released Sound, 2015) e “Yellow Horse” (Manyfeetunder, 2016). Oltre alla partecipazione a numerose compilation (tra le quali Home Normal Elements e The Wire Tapper), lavori collettivi ed alla realizzazione di due ep, ha composto musica per performance teatrali, video arte e cortometraggi, vincendo vari premi, ed ha contribuito alla realizzazione di istallazioni, come “Sounding Door” (parte del progetto Talking Doors di Julijonas Urbonas), opera vincitrice dell’Award of Distinction in Interactive Art al Prix Ars Electronica 2010. Nel giugno 2013, insieme ad Attilio Novellino, ha lanciato il progetto “Postcards from Italy”, realizzato dall’Archivio Italiano Paesaggi Sonori e Gianmarco Del Re.

Spring Attitude Festival 2016

By | News

20.1.2016 – EX CASERMA via Guido Reni, Roma

Sound&Communities è una performance audiovisiva collaborativa coordinata dal musicista Francesco Giannico con il coinvolgimento attivo degli studenti della Rome University Of FineArts ­ RUFA  che per l’occasione formeranno un mini ensemble improvvisativo con lo scopo di riprocessare in tempo reale una serie di field recordings raccolti nell quartiere pinciano di Roma.

Agli studenti, suddivisi in 4 gruppi, sono stati assegnati differenti categorie di suono su cui lavorare: keynote, soundmarks, sound signals e human relationship.

Durante la performance verranno coordinati attraverso un codice prestabilito in un’improvvisazione controllata attraverso un continuo interplay tra tutor e studenti si tenterà di restituire una personalissima interpretazione del paesaggio sonoro del quartiere.

Grazie al supporto di Lem International in qualità di partner tecnico la performance verrà suonata oltre che fruita attraverso  n.50 Cuffie WiFi SILENTSYSTEM. I visitatori potranno così decidere di ascoltare una porzione più o meno lunga dell’esibizione o di passare ad un certo punto le cuffie ad un loro amico.

 

Spring Attitude Festival 2016 - Francesco Giannico & Students Rufa

Spring Attitude Festival 2016 – Francesco Giannico & Students Rufa