All Posts By

francescogiannico

Misplaced – Preorder available

By News
Hello everyone, I’m delighted to announce that my new album, “Misplaced”, will be released on March 28 2021 by Adesso and it is available to pre-order here.
I hope you will enjoy listening to the new album as much as I have enjoyed making it and also enjoy my new video “Ergosphere”, first track of the album.
 
Mastered by Alexandr Vatagin | Thanks to Zeugma !
➡️ RELEASE DATE: March 28th, 2021
⬇️ PRE-SAVE on ALL digital platforms HERE ⬇️
https://bit.ly/3blH2Qt
⬇️ PRE-ORDER CD / T-shirt / CD+Tee bundle on our Bandcamp page (it’s Bandcamp friday, too) https://bit.ly/3ebT94h

Diffondere la cultura del suono: la nascita del Forum del Collettivo Zeugma

By News

Cari amici, è da un po’ di mesi che lavoro con un bellissimo gruppo di lavoro ad un progetto denominato “Zeugma” è un progetto per il momento piccolo ma ambizioso e che sta già richiamando a se, molti appassionati e soprattutto addetti del settore.

Si tratta  un collettivo di sound artist che nasce per sensibilizzare la folta schiera di addetti ai lavori su una realtà musicale che non può e non deve più essere considerata “altra” ma che va a comporre un mosaico di generi e di stili riconosciuti e riconoscibili ovunque nel mondo. Detto questo vi lascio alla lettura del comunicato stampa del nostro “secondo” evento di presentazione, questa volta incentrato sul forum che abbiamo realizzato per incentivare la discussione tra addetti ai lavori. (https://forum.collettivozeugma.it/)

Grazie a Good Vibes e a Giuliana Placanica

Comunicato

Il giorno 28 Gennaio alle ore 21:00, in diretta dalle pagine Facebook di Good Vibes e Zeugma, Il collettivo di Sound Artists, presenta la nascita del Forum all’interno del proprio sito: www.collettivozeugma.it

L’obiettivo che il collettivo di artisti si prefigge da quando è nato – Giugno 2020 – è quello di creare una rete di musicisti, curatori, organizzazioni che operano nel mondo della musica sperimentale per diffondere la cultura del suono.

Durante questo incontro, condotto dalla curatrice e organizzatrice Giuliana Placanica, andremo a raccontare gli obiettivi del Collettivo e come utilizzare il Forum nascente che vuole essere un luogo virtuale di scambio e coesione per la realizzazione di nuovi progetti e non solo.

L’obiettivo di Emanuele Errante, Anacleto Vitolo, Francesco Giannico, Enrico Coniglio e Giulio Aldinucci è quello di far capire che si può costruire una nuova rete di persone che operano e cooperano per passione e per uno scopo comune che è l’educazione all’ascolto.

Riporteremo esempi virtuosi di festival e di diverse realtà del panorama musicale che non si sono fermate, ma reinventate spostando la loro programmazione totalmente online, andremo ad approfondire come questo tipo di fruizione sta modificanzo l’esperienza degli operatori del settore ma anche degli ascoltatori.

Chi è il Collettivo Zeugma e quando nasce:

L’ultimo anno ha bloccato completamente il mondo artistico, che si è ritrovato a fare i conti con le mancanze che la società ha nei riguardi del settore culturale, abbiamo dovuto rinunciare a live, festival e a molti eventi di stampo artistico.
Da questa condizione per volere di alcuni Sound Artist del panorama italiano, ( Emanuele Errante, Anacleto Vitolo, Francesco Giannico, Enrico Coniglio e Giulio Aldinucci) stanchi di alcune dinamiche coercitive per l’ambiente della musica sperimentale che da sempre in Italia “soffre” a causa di una poca attenzione e diffusione, se non in casi eccezionali, nasce il Collettivo Zeugma. che vuole sensibilizzare la folta schiera di addetti ai lavori su una realtà musicale che non può e non deve più essere considerata “altra” ma che va a comporre un mosaico di generi e di stili riconosciuti e riconoscibili ovunque nel mondo.

Chi è Good Vibes:
Good Vibes nasce dalla volontà di Giuliana Placanica, organizzatrice e curatrice di eventi, con lobiettivo di promuove l’organizzazione di eventi atti a diffondere la ricerca e l’esplorazione sonora,

coinvolgendo sound artists e sperimentatori da tutto il mondo. Giuliana da anni lavora nel mondo dell’organizzazione e della ricerca legata al suono. Portare consapevolezza attraverso l’ascolto è una delle sue missioni:
«Il suono è quell’elemento che ci circonda in ogni momento della nostra giornata, definisce luoghi, emozioni e attraversa confini invisibili. È ovunque. L’obiettivo è ricondurre le persone all’ascolto quello silenzioso, inaspettato, che emoziona e stupisce.»

Link Evento Facebook

Immersive Cities 23.12.2020

By News

Immersive Cities – 23.12.2020

Sono stato molto contento di aver contribuito con una mia composizione musicale al progetto Immersive Cities curato dall’amico Leandro Pisano per l’Istituto Italiano di Cultura di Melbourne

Nello specifico mi sono occupato di una soundscape composition basata sui materiali audio della citàà di Bari, ma sul sito ci sono diverse altre tracce realizzate da altri bravissimi sound artist che v’invito ad ascoltare.

La mia traccia in particolare, si chiama “La Uascèzze” che ​​a Bari indica la contentezza, l’euforia goliardica e chiassosa. Si tratta di un termine dialettale che bene rappresenta il mood complessivo del paesaggio sonoro narrato e narrante della “città vecchia” di Bari dove si sviluppa un percorso fatto di vicoli, motorini e urla dall’origine variegata. L’idea della composizione è quella di voler realizzare una sorta di cartolina sonora dinamica con lo scopo di fissare una suggestione basata su un ascolto autentico e reinterpretato al tempo stesso della parte più verace di Bari. In particolare, le registrazioni sono state effettuate nelle giornate del 4 e del 5 novembre 2020, utilizzando Zoom H4, H5, microfoni a contatto e microfoni Rode direzionali. Si è scelto di seguire un percorso unitario, ma che presentasse al suo interno elementi eterogenei, in modo da rappresentare nel miglior modo possibile l’articolato insieme di suoni che governa questa zona. Nello specifico, il tragitto comincia seguendo i vicoli che si snodano una volta entrati dal lato del lungomare, all’altezza del Duomo. Segnali sonori ben presenti, connotati dalle voci strillate degli abitanti lungo i vicoli, contrastano con l’immagine spoglia delle stesse strade. La presenza è più forte dell’assenza perché, si dice ​«​il barese non conosce melodia e la sua allegria è caotica e chiassosa, ma anche rauca, allusiva, secca, presaga, come afona o sorda, certamente non armonica​» ​(cit. Gianpaolo Altamura)

‘Destroyed by Madness’ New Album Out 22th Feb 2020

By News

Today , 22th Feb 2020 is finally out my new album.

‘Destroyed by Madness’ has been fresh released by Unknown Tone Records an homage to “The Howl” by Allen Ginsberg as you can read from the title of the album and titles of the tracks too; they are basically short excerpts from his famous work. The album was created using samples captured from various real life situations and encounters, above all from a social point of view and for this reason it intends to pay homage to all women, men and children underrepresented and outcast in this materialistic era which Ginsberg wrote so passionately about in “Howl” (1954-1955). One should not seek to find a direct correlation between A.Ginsberg and this musical work. What the artists (Francesco Giannico) instead suggests here, is a cerebral notion that finds its roots in the selection process of audio samples and in the overall mood of production in the entire work.

Hysterical Naked – Destroyed by Madness – Preorder Available

By News

I’m really excited to share with you “Hysterical Naked”, it’s the second track from the album ‘Destroyed by Madness‘ , an homage to “The Howl” by Alan Ginsberg as you can read from the title of the album and titles of the tracks too; they are basically short excerpts from his famous work. The album was created using samples captured from various real life situations and encounters, above all from a social point of view and for this reason it intends to pay homage to all women, men and children underrepresented and outcast in this materialistic era which Ginsberg wrote so passionately about in “Howl” (1954-1955). One should not seek to find a direct correlation between A.Ginsberg and this musical work. What I suggest here, is a cerebral notion that finds its roots in the selection process of audio samples and in the overall mood of production in the entire work.

***The full length album will release worldwide on February, 22nd 2020 via Unknown Tone Records in limited edition of 100 CDs + DL. Please visit UnknownToneRecords.bandcamp.com or francescogiannico.bandcamp.com/album/destroyed-by-madness
.
.
Unknown Tone Records 2020
.
.
credits
releases February 22, 2020
.
All Sounds + Production | Francesco Giannico
.
Credits Video Shooting by Nicola Nardomarino Video Editing Francesco Giannico Music by Francesco Giannico Album Photo Cover: Michele Maglio| Model: Carolina Ventura | Makeup: Paola Cremonesi Credits All Sounds + Production | Francesco Giannico Thanks to Elena and Leonardo

Destroyed by Madness | Unknown Tone Records | 2020

By Discography

The delicate, suggestively cinematic and ambient-like aura of Giannico’s music easily fit the microgenres and stylistic belonging of this label whose objective is to promote soothing electronica with a vaporous film-noir slow pace. (IglooMagazine)

Destroyed by Madness

Unknown Tone Records 2020
released February 26, 2020
All Sounds + Production | Francesco Giannico
Album Photo Cover by Michele Maglio | Model: Carolina Ventura Credits
Thanks to Elena and Leonardo

Destroyed by Madness, is an homage to “The Howl” by Allen Ginsberg as you can read from the title of the album and titles of the tracks too; they are basically short excerpts from his famous work. The album was created using samples captured from various real life situations and encounters, above all from a social point of view and for this reason it intends to pay homage to all women, men and children underrepresented and outcast in this materialistic era which Ginsberg wrote so passionately about in “Howl” (1954-1955).

One should not seek to find a direct correlation between A.Ginsberg and this musical work. What the artist suggests here, is a cerebral notion that finds its roots in the selection process of audio samples and in the overall mood of production in the entire work.

(IT) Con inattesa coerenza ci si trova così a navigare tra correnti neoclassiche guidate dalla voce del pianoforte finemente screziata da interpolazioni elettroniche (“Best Minds Of My Generation”, “Hysterical Nacked”), atmosferiche distese scandite da placidi riverberi chitarristici e granulose frequenze sintetiche (“Starry Dynamo”, “Floating Across The Tops Of Cities”), fino ad approdare a onirici territori pervasi da luminosi echi post-rock (“The Madman Bum”), sempre sospinti da una ruvida brezza di indissolubile inquietudine.(Ondarock)

(IT) Delicati frammenti pianistici e riverberi dal calore avvolgente pervadono infatti interamente gli spazi sonori di “Destroyed By Madness”, donandovi contenuti di profonda empatia, che sfociano a tratti in spunti di sorprendente romanticismo. (MusicWontsaveyou)

Ascolta nella puntata su Rai Radio 3 del 25.2.2020
Ascolta nella puntata su Rai Radio 3 del 28.2.2020

Aftershoscks – Il Paesaggio Sonoro dell’Aquila

By News

Aftershocks L’Aquila | Workshop Soundwalks + Live w/ F. Giannico

Dal 15 al 17 Dicembre a L’Aquila

Aftershocks ” Il paesaggio sonoro dell’Aquila ” workshop | soundwalks | live performance | a cura del sound designer Francesco Giannico.

Iscrizione obbligatoria tramite email
paesaggisonori.abruzzo@gmail.com

Alle 3,32 del 6 aprile 2009 L’Aquila viene colpita da un terremoto di 6,3 gradi della scala Richter che la segna profondamente. Dopo 10 anni da quel disastro è possibile tentare di ricucire le fila di quelle vite e di quei racconti spezzati da un punto di vista narrativo e ricostruire l’immagine acustica di quello che è accaduto dando una nuova immagine anche al presente stesso?

#Aftershocks L’Aquila | Workshop Soundwalks | è il progetto di Ecologia Sonora a cura di Francesco Giannico. Un #workshop tematico aperto a tutti coloro che vorranno immergersi in un percorso formativo sul #suono che non è solo volto alla comprensione delle metodologie tecniche di registrazione audio e documentazione sonora, ma anche all’indagine esperienziale e conoscitiva delle vite che hanno perdurato, di coloro che portano avanti il significante e il significato della vita in quei luoghi.

Attraverso degli incontri frontali teorico/pratici e una serie di #soundwalks, i partecipanti verranno guidati dal tutor in un percorso in divenire, dove l’archivio da realizzare si trasformerà in materiale da preservare e allo stesso tempo rappresenterà una fonte preziosa d’ispirazione per la parte finale del progetto, ossia ? ? una #performance dal vivo in cui, attraverso l’uso spazializzato dell’ambiente, si tenterà di ripercorrere a ritroso la storia della città, come fosse una forma di cura palliativa, un racconto postumo dopo 10 anni per esorcizzare il male indelebile marchiatoci a caldo dalla vita stessa, come se stessimo sorridendo beffardamente come Joquin Phoenix nell’ultimo Joker di Philips in preda ad un non meglio imprecisato malessere neurologico.

Attraverso il metodo della soundwalk i partecipanti amplieranno le capacità di analisi e di classificazione dei suoni ambientali. Organizzeranno e manipoleranno il materiale registrato. Verrà illustrata la mappa sonora come strumento di comprensione di un luogo, saranno esplorate tecniche e modalità di registrazione digitale (formati audio, posizionamento dei microfoni, registratori portatili, microfoni a contatto). Saranno fatti ascolti dedicati e si verrà introdotti alle pratiche di sound design e sound editing.

A CHI SI RIVOLGE > Il workshop è rivolto a tutti: musicisti, compositori e curiosi, non è necessario avere obbligatoriamente competenze specifiche in ambito musicale.

QUALCHE SUGGERIMENTO > E’ consigliabile essere muniti di un dispositivo di registrazione (registratore digitale o altro) e computer portatile con cuffie, utili anche per rielaborare il materiale raccolto.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE > 40€

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA TRAMITE EMAIL
paesaggisonori.abruzzo@gmail.com

MAX N° PARTECIPANTI 20

Francesco Giannico è musicista elettroacustico, laureatosi in Musicologia con una tesi in Storia della Musica per Film. È fondatore assieme ad altri sound artist dell’Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori. Usa il suono come strumento partecipativo.
“Lavoro con la gente attraverso il Suono e Restituisco Suono attraverso la Gente”
www.francescogiannico.com

PROGRAMMA
* considerato che le giornate prevedono l’alternarsi di incontri frontali in aula con le soundwalks in giro per la città e zone limitrofe, ci riserviamo la facoltà di dettagliare il programma qualche giorno prima del 15 dicembre, in base anche alle previsioni meteo del momento.
*le lezioni frontali si terranno presso il Palazzo Fibbioni dell’Aquila

15 DICEMBRE
2,5 ORE DI INCONTRO FRONTALE (POMERIGGIO)

16 DICEMBRE
2,5 ORE DI SOUNDWALK (MATTINO)
1,5 ORE DI SOUNDWALK (POMERIGGIO)
1 ORA DI INCONTRO FRONTALE (POMERIGGIO)

17 DICEMBRE
2,5 ORE DI EDITING MATERIALE (MATTINO)
2,5 ORE DI PREPARAZIONE PERFORMANCE (POMERIGGIO)
PERFORMANCE ELETTROACUSTICA COLLETTIVA (ORE 19:00)

Evento organizzato da Paesaggi Sonori e ACS Abruzzo Circuito Spettacolo con il contributo del programma Restart del Comune dell’Aquila.

Requiem For a Tree

By News

REQUIEM FOR A TREE
Workshop in Ecologia del Suono a cura di Francesco Giannico

dal 21 al 24 Novembre

Il workshop ha l’obiettivo di ricostruire I rapporti tra suono e spazio, legati indissolubilmente alla natura dell’esperienza sonora, l’intento è quello di porre al centro il suono come mezzo narrativo ricostruendo un vissuto sonoro, utilizzando il paesaggio sonoro come vero è proprio strumento nell’ambito di un’esperienza di workshop in ecologia del suono e di una performance elettroacustica dal vivo realizzata sulla base del materiale audio raccolto.
Nello specifico, partendo dal presupposto che la definizione di paesaggio sonoro rappresenti una categoria generale che include sia l’ambiente sonoro che circonda un soggetto, sia le relazioni che un individuo costruisce con esso, saranno registrati e mappati territori e piante nell’area salentina di Presicce, in provincia di Lecce, zone sconvolte dalla temibile Xylella, il tristemente noto batterio delle piante che provoca il disseccamento degli ulivi e che ha già trasformato il territorio Salentino.

Momenti del workshop:
– Soundwalk
I partecipanti verranno guidati – muniti di registratore digitale – in un percorso prestabilito con lo scopo di archiviare suoni antropici e non. Il fine è il riutilizzo degli stessi in chiave creativa e in un sistema di archiviazione online (es.mappa sonora)

– Sound Editing
Il materiale raccolto verrà editato affinché possa essere poi riutilizzato per creare una performance elettroacustica collettiva e/o una installazione sonora.

– Installazione
In un sistema quadrifonico all’interno di una sala, verrà riprodotta una sintesi sonora del paesaggio documentato cercando di amplificare al massimo l’effetto di spazializzazione del suono ponendo il focus del lavoro sul senso narrativo dei luoghi studiati.

– Performance
La performance elettroacustica collettiva rappresenta un momento quasi catartico per i partecipanti che vedono finalmente compiersi la parabola vitale dell’oggetto ‘suono’ nel loro percorso. Suono che esaurisce la propria funzione come misero frammento digitale destinato all’archiviazione ma diviene vero nucleo creativo da cui diramare infiniti progetti.
Nello specifico, viene formato un piccolo ensemble (4-5) persone che stabiliscono un codice chironomico, segni quindi, per azionare le entrate e le uscite durante il live. Il gruppo imparerà ad utilizzare un piccolo software open source per poter lavorare il materiale in real time. Verrà di fatto costituito un piccolo ensemble improvvisativo che munito di laptop si esibirà in una improvvisazione “controllata”.

Requisiti
Non occorrono particolari requisiti ma è consigliato avere con sé un proprio registratore digitale portatile in modo da velocizzare le varie operazione di registrazione e un computer portatile per le fasi di editing e da usare durante la performance collettiva. Verrà comunque messo a disposizione dei partecipanti un registratore in caso di necessità.

📍 Presicce (Lecce)
📅 dal 21 al 24 novembre / 6h/g
💵 Costi di partecipazione: 120,00 €
📢 Early birds (entro il 10 novembre): 100,00 €
ℹ️ code.scuola@gmail.com – 3299741727

*i costi comprendono la sola iscrizione al workshop, vitto e alloggio per chi ne necessiti sono a parte.

Francesco Giannico
Musicista elettroacustico, co-fondatore dell’Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori e dell’etichetta ambient Oak Editions. Laureato in musicologia e specializzatosi in design e new media, si occupa da anni di ricerca sul suono e le relazioni umane. Si è esibito o ha esposto presso: SOUNDFJORD – London with AIPS Collective (Postcards from Italy) // MACRO MUSEUM in Rome (‘Sleephonia’ with A.Ballerini) // FONDAZIONE CERERE (‘Chronicles’ with A.Ballerini) // MADRID MUESTRARTE EXPOSICION COLLECTIVA (‘Locus Solus’ project with Nicola Colonna) // MAXXI MUSEUM in Rome // RAI RADIO 3 LIVE // BERLIN MADAME CLAUDE // ROMA – MLAC – Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, Sapienza Università, CINEPORTo Bari Apulia Film Commission. Museo del Ferro Magma a Follonica./Spring Attitude Festival in Rome.

http://www.francescogiannico.com
http://www.archivioitalianopaesaggisonori.it

* Co D E – Comunità digitali esperienziali è un progetto vincitore del bando PIN – Pugliesi Innovativi – Iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI Puglia​ e finanziata con risorse del FSE – PO Puglia 2014/2020 Azione 8.4 e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione.

#code #codescuola #newarts #contemporaryarts #sounddesign #ecologiadelsuono #soundecology #pingiovani #artipuglia #weareinpuglia

Progetto Logos – 18 Settembre 2019

By News

Umbria, una terra che ti muove
a cura di CURA Centro Umbro Residenze Artistiche
sostenuto da Regione Umbria e Mibac

Progetto LOGOS
Residenza Francesco Giannico

Logos è un’installazione audiovisiva ed al tempo stesso una live performance a cura del musicista elettroacustico Francesco Giannico all’interno della cosiddetta ‘Portella’ di Vallo di Nera nell’ambito del progetto “Umbria, una terra che ti muove”.
Logos pone la comunità di Vallo di Nera al centro di tutto raccontando persone e luoghi di uno dei borghi più belli d’Italia attraverso il paesaggio sonoro in cui è immerso.

Tutto il materiale audio raccolto verrà organizzato e archiviato presso la Casa dei Racconti di Vallo di Nera- Ecomuseo Dorsale Appenninica Umbra.

Si ringraziano:
Comune di Vallo di Nera
Casa dei Racconti di Vallo di Nera- Ecomuseo Dorsale Appenninica Umbra

Nel 2019 CURA Centro Umbro Residenze Artistiche, rispondendo alla mission di Centro di Residenza Regionale, promuove il progetto “Umbria, una terra che ti muove” per accompagnare i territori colpiti dal sisma e alcuni comuni dell’entroterra con azioni creative e processi artistici capaci di far emergere le identità e le specificità culturali delle popolazioni, di trasformarle in opere visibili e tangibili sanando la perdita materiale con le risorse intangibili non intaccate dal disastro.

Farm Festival 12 e 13 Agosto 2019

By News

dal comunicato online del Farm Festival

FARM Festival 2019 – MUSICA E VIDEOARTE🎬
Francesco Giannico, musicista elettroacustico e videoartista, presenterà alcuni suoi lavori video e composizioni musicali. Giannico sviluppa da sempre una ricerca sul “paesaggio sonoro”: ha collaborato con artisti italiani e internazionali (da Bruno Dorella ad Amy Denio). Ha fondato nel 2010 l’Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori insieme ad altri sound artist italiani, per la diffusione del concetto di paesaggio sonoro attraverso workshop, performance, mixed media. Ha pubblicato da poco il suo nuovo album “Les Mondes Imaginaires” per l’americana Time Released Sound limited edition music label.
In collaborazione con Weloop.
Pronti a vedere e ascoltare?

Live & Sound Art Installation at Castromediano Museum with Pino Pascali’s work

By a/v Installations, News

This evening I will play here, the most ancient museum in Puglia, Castromediano Museum in Lecce; this is a big opening after a renovation and restructuring period.
After the live performance, my sound art installation ‘Memore Muto’ will accompany the public enjoyment of Pino Pascali’s work, ‘Cinque Bachi da Setola e un Bozzolo’ , one of the most important works in contemporary art.

Questa suonerò nel più antico museo di Puglia, il museo Castromediano di Lecce che riapre i battenti dopo un periodo di ristrutturazione e rinnovamento degli spazi.

Dopo la performance dal vivo la mia installazione sonora ‘Memore Muto’ accompagnerà la fruizione dell’opera di Pino Pascali ‘Cinque Bachi da Setola e un Bozzolo’ , una delle più importanti nella storia dell’arte contemporanea.

https://www.bonculture.it/stili-di-vita/eventi/riapre-il-museo-piu-antico-di-puglia/

Album ‘ Les Mondes Imaginaires’ is out Today

By News

Dear friends, my last album Les Mondes Imaginaires has been released today by Time Released Sound .

In the 20134 the Alcubierre warp drive, a speculative idea based on a solution of Einstein’s field equations in general relativity , will be reality and men will be able to visit exoplanets far hundreds of light years from the earth. The first of these planets to be visited will be “Ross 128b” near a red dwarf. Upon arrival on the planet a group of explorers realizes that the vegetation is very similar to that of the Earth and that there are traces of a civilization that has recently disappeared, they can also hear echoes of human­like voices.

 

Buy it Now

Primum Mobile / promo video

By News

‘Primum Mobile’ from the album ‘Les Mondes Imaginaires’ by Francesco Giannico.
It will be released by Time Released Sound and it will be available for purchase on June 16th at 9AM on http://timereleasedsound.com/

mastering by Alexander Vatagin

In the 20134 the Alcubierre warp drive, a speculative idea based on a solution of Einstein’s field equations in general relativity , will be reality and men will be able to visit exoplanets far hundreds of light years from the earth.
The first of these planets to be visited will be “Ross 128b” near a red dwarf. Upon arrival on the planet a group of explorers realizes that the vegetation is very similar to that of the Earth and that there are traces of a civilization that has recently disappeared, they can also hear echoes of human like voices.

music by Francesco Giannico
video shooting by Cristian Manno
video editing by Francesco Giannico

www.francescogiannico.com

Suoni dal Confine – Pugliartist

By News

Suoni dal Confine – 18 Maggio e 25 Maggio
Avrò l’onore di partecipare alla seconda edizione di PugliArtist a Lecce, che ha come tema i confini della città e le riflessioni fra l’uomo e lo spazio che lo circonda. Questa edizione è curata dall’artista Emilia Ruggiero, che ho avuto il piacere di conoscere e di avere come amica e sarò in compagnia di progetti artisti come: MilloChekos’ArtAndy TremaSunseaskaChiara SpinelliJonatan Politi.

Partirò con un gruppo di bimbi tra i 7 e gli 11 anni da Parco Corvaglia alle ore 10, tra una registrazione audio, una merenda ed una fotografia alle periferie, creeremo un piccolo archivio che ci servirà come materiale grezzo per la successiva installazione del 25 Maggio al conservatorio di Sant’Anna.

Per prenotazioni info@agenziaeuromed.it

pugliartist

SUONI DAL CONFINE 🎶
Laboratorio per bambini 👧 a cura di @francesco_giannico, musicista elettroacustico, videoartista e webdesigner 👨‍💻
👇
Una “soundwalk” 🎧 (passeggiata sonora) lungo un itinerario prefissato tra le immagini acustiche della periferia.
Il paesaggio sonoro della periferia di #Lecce viene utilizzato assieme alla fotografia 📸 per raccontare luoghi morfologicamente (ma anche socialmente ed economicamente) distanti dal centro urbano. Un modo per descrivere la città attraverso la città stessa. 🏙

Materiale occorrente:
☛ smartphone con possibilità di installare app per registrare📱
☛ un paio di cuffiette 🎧
Prenotazioni: info@agenziaeuromed.it 📧

#pugliartist2#aiconfinidellacitta#paesaggiosonoro#soundscape#pugliartist#weareinpuglia#pugliaevents#piiilculturapuglia#soundwalk#laboratorioperbambini#ufficiostampacoolclub