Etopèa
30 e 31 Ottobre

By 29/10/2021News

etopèa è un termine di origine greca che indica la rappresentazione vivida delle persone attraverso l’uso della retorica. Retorica che solitamente si serve di scrittura e arte oratoria ma che in questo caso si riveste di strumenti diversi, più ampi da un certo punto di vista fino ad assurgere al ruolo di vero e proprio progetto crossmediale e interdisciplinare a cura dei sound artist Francesco Giannico e Anacleto Vitolo.

etopèa è strutturato in diversi step, ciascuno propedeutico al successivo.Si comincia con una residenza artistica nelle giornate del 30 e 31 ottobre tra i vicoli di Taranto vecchia. Lo scopo è quello di raccogliere quanti più suoni possibili, annettendo al contempo un lavoro di video documentazione.

Lo scopo è duplice: da un lato poter operare una rielaborazione del materiale registrato e del girato video con il fine di creare un momento di restituzione (in una data che verrà indicata più avanti durante il mese di dicembre) mediante una performance elettroacustica che andrà a sonorizzare il lavoro di video documentazione; dall’altro si lavorerà ad un’installazione sonora che verrà realizzata mediante  una call nazionale rivolta a tutti i sound  artist del collettivo Zeugma (e non solo) di cui Giannico e Vitolo fanno parte. Artisti che che saranno chiamati a dare la loro personale interpretazione sonora del luogo documentato tramite una installazione audio che verrà allestita durante il mese di dicembre in uno spazio che verrà presto comunicato.

I dettagli di questa call verranno forniti sul sito https://www.collettivozeugma.it/etopea  dopo la chiusura della residenza artistica, terminato il lavoro di raccolta  del materiale audio.

La restituzione avverrà  quindi ampliando al massimo il concetto di glocal e intervenendo anche sull’aspetto della formazione mediante un workshop che vuole essere un momento divulgativoall’interno del quale verrà spiegato il lavoro svolto durante la residenza, le tecniche utilizzate e il racconto che ne è venuto fuori.

etopèa è un progetto a cura di Francesco Giannico e Anacleto Vitolo in collaborazione con collettivo Zeugma e il Festival Vicoli Corti